Feb 10, 2015

Un sogno realizzato: L’abito di The Cablook

Questa storia d’amore mette insieme due paesi e ci racconta di Darya Kamalova, The Cablook (blogger e opinionista russa di successo), e Federico, architetto italiano.  Davvero una bella coppia, due persone nate e cresciute in contesti culturali differenti, che si sono incontrate e si sono innamorate a Milano.Ho incontrato Federico a Milano, al termine di un master in Interior Design allo IED. Ho iniziato a lavorare presso uno studio di architettura d’interni, e devo dire che è stata la mia scelta di vita. Federico lavorava lì come architetto, se non avessi deciso di lavorare per quello studio, non ci saremmo mai incontrati…” spiega Darya.

Due anni più tardi, in Russia, lui le chiese di sposarlo, e la coppia decise di celebrare la cerimonia a Verona, la città di Romeo e Giulietta. “Due culture insieme. Persone che non avevano una lingua comune parlavano tra loro unite dalla stessa gioia, data dalla nostra decisione di diventare marito e moglie”, ha raccontato la sposa.

DF_wed-1

DF_wed-2

DF_wed-4

L’abito di Darya, assolutamente perfetto, sottolinea il suo stile e la sua bellezza. La sposa ha scelto il modello Yalim della collezione Atelier Pronovias 2014, uno stupefacente abito in pizzo color oro ricoperto di tulle, perle e ricami di gemme dorate. Darya lo ha descritto come un sogno diventato realtà. “Questo abito è perfetto. Sembra che una forza misteriosa sia riuscita a leggere i miei sogni più intimi e abbia disegnato questo abito proprio per me. Non c’è nulla che cambierei. È ideale in ogni millimetro, in ogni cucitura, in ogni trama. Quando l’ho visto la prima volta alla presentazione della collezione spose Pronovias 2014 non ho avuto dubbi nemmeno per un secondo: quello era il mio abito!” Il particolare preferito: lo strascico. “Ho sempre sognato uno strascico lungo e l’ho avuto. E anche questo effetto “seconda pelle” sulla schiena è fantastico”

DF_wed-5

DF_wed-28

DF_wed-66

DF_wed-70

DF_wed-77

Dal momento che l’abito Yalim è di per se stesso un gioiello, Darya non ha aggiunto molto al suo look.  “Ho scelto un velo lungo e semplice di Pronovias perché ritengo ci sia qualcosa di misterioso nel momento in cui la sposa raggiunge l’altare al braccio di suo padre. Inoltre indossavo un diadema Pronovias che si abbinava perfettamente all’abito”

DF_wed-64

DF_wed-180

DF_wed-176

DF_wed-195

DF_wed-221

Per le scarpe la sposa ha scelto di indossare uno splendido paio di sandali dorati di Jimmy Choo con il tacco alto.

DF_wed-8

DF_wed-10

Il make up di Darya ci piace molto, grigio chiaro sulle palpebre e labbra rosso intenso che ha truccato lei stessa. “Sono sicura che nessuno meglio di me sappia come trattare il mio viso. Ho usato un gloss anti traccia a lunga tenuta, così ho potuto baciare mio marito in tutta tranquillità”.

DF_wed-45

DF_wed-46

DF_wed-85

La sposa ha scelto un bouquet il più semplice possibile, “perché la parte più importante e splendente del mio look era l’abito, e non volevo sovraccaricare troppo l’immagine”

DF_wed-245

DF_wed-359

Darya e Federico si sono sposati in una splendida e romantica villa di Verona. Siamo entusiasti di questa sposa Pronovias e del senso di amore e felicità che la coppia riesce a trasmettere. “Ricorderò questo giorno per tutta la vita, e sono certa che anche fra 20 anni continuerò a pensare che tutto sia stato assolutamente perfetto. Questo è il mio sogno, la nostra favola, che dura da anni e durerà per sempre”.

DF_wed-307

DF_wed-332

La complicità della coppia è lampante, le loro foto insieme sono piene di sorrisi e sguardi d’intesa.

DF_wed-389

DF_wed-394

DF_wed-396

DF_wed-403

DF_wed-408

 

Le fotografie sono di Frant & Fifa photography.

Ti piace l’abito di Darya? Come sai, puoi fissare un appuntamento presso la boutique più vicina Buona ricerca! Lasciati ispirare da altre spose come PoppyPat or Bianca.

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>