Archive for Marzo, 2015


Mar 30, 2015

Il matrimonio di Marta

Del matrimonio di Marta abbiamo apprezzato soprattutto il look della sposa e i dettagli della cerimonia. Questa volta è proprio la sposa a raccontarci la sua storia d’amore:

Edu viene da Barcellona, mentre io sono originaria di Madrid. Ci siamo conosciuti a metà strada, a Saragozza, 12 anni fa. Dopo molti anni di relazione a distanza trascorsi fra un aereo e l’altro e dopo un lungo periodo di convivenza abbiamo deciso di sposarci.

edu-marta-148

Dato che viviamo a Madrid, abbiamo pensato che sarebbe stato carino sposarci a Barcellona, e così abbiamo fatto. Certo, tutto molto speciale e ricco di significato, ma organizzare un matrimonio a distanza non è uno scherzo. Per fortuna abbiamo potuto contare sull’aiuto della mia amica Violeta di Wednesday Wedding Planners, che si è occupata di organizzare e coordinare tutta la cerimonia.

Ci siamo sposati in Santa Perpetua de Mogoda, una chiesa romanica molto vicina a Barcellona, nel paese dove Edu è nato e vissuto fino al giorno in cui si è trasferito a Madrid, mentre per il ricevimento abbiamo scelto la Masía Ribas, una tipica masseria catalana del 1779 che conserva intatto tutto il suo fascino originario… è stato come viaggiare nel tempo!

Devo ammettere che con la Masía Ribas è stato amore a prima vista.

edu-marta-223

E così come mi sono innamorata a prima vista di mio marito e della masseria, anche con l’abito è stato un vero colpo di fulmine. Prima fermata: Pronovias. Sono arrivata con una decina di fotografie degli abiti che avrei voluto provare, tra cui anche il modello Ores. L’ho indossato a metà della serie e non avrei più voluto toglierlo… Dopo sono stata in altre due boutique, ma non riuscivo a levarmelo dalla testa, così ho deciso di interrompere la ricerca e sono tornata da Pronovias con l’intenzione di acquistarlo.

edu-marta-39

Il problema era che con la maggior parte degli abiti, che pure mi stavano bene, mi sembrava di indossare una specie di travestimento… quando ho provato quello che sarebbe stato il mio abito per la prima volta e mi sono guardata allo specchio, nell’immagine riflessa c’ero io, vestita da sposa.

Vanessa, una delle mie migliori amiche, ogni volta che le capitava di vedere un abito da sposa in stile impero mi diceva “per te mi immagino qualcosa del genere…” ma io rifiutavo categoricamente l’idea e cercavo un modello che fosse piuttosto tagliato in vita. Tuttavia, quando ho misurato il modello Ores di Pronovias ho dovuto ammettere che la mia amica mi conosce bene.

edu-marta-27

Ho abbinato l’abito a un velo dello stesso tulle con cui è realizzata la gonna, anch’esso di Pronovias, a coprire un diadema di tulle e fiori bianchi di tela disegnato apposta per me da Agnes Sunyer, che risaltava molto sui capelli scuri quando ho tolto il velo dopo la cerimonia. Agnes e il suo staff si sono occupati anche del trucco e dell’acconciatura. Oltre me, hanno truccato e pettinato anche mia mamma, mia sorella e la mia sola cugina (che è come una seconda sorella). Volevo avere un look naturale, quindi ho scelto di portare i capelli sciolti e ondulati, raccolti su una spalla.

I soli “gioielli” che ho indossato sono stati l’anello di fidanzamento, il modello Oui di Dior in oro bianco, orecchini di brillanti che mi hanno regalato le mie compagne di scuola e un paio di sandali Jimmy Choo color champagne, regalo di mia sorella.

Ho scelto un bouquet dai toni cipria e rosa, con un tocco di viola, realizzato da Baobab.

edu-marta-116

La distanza e i viaggi in aereo sono stati una costante in tutti questi anni, così abbiamo deciso di utilizzarli come simboli del nostro matrimonio. Borboleta Produccions, che si è occupata della parte grafica, ha immediatamente capito cosa stavamo cercando: hanno disegnato gli inviti e da lì abbiamo scelto tutto il resto. Anche il video del matrimonio è stato realizzato da loro.

edu-marta-422

La cerimonia si è aperta con un attimo di panico, quando uno degli invitati, calpestandomi il velo, per poco non mi faceva cadere. La chiesa è abbastanza piccola e raccolta, così gli OOOH di stupore e le risatine si sono sentiti perfettamente.

Per il cocktail e la cena ci siamo rivolti al catering Le Chef, un successone fra tutti gli invitati.

L’ultimo dettaglio è arrivato quando ormai gli invitati si stavano incamminando verso casa tra gli alberi illuminati dalle mille ghirlande della Masía Ribas: un astuccio energetico per recuperare le forze durante il cammino che conteneva un succo di frutta, un muffin e una tavoletta di cioccolata.

Tutte le foto del matrimonio sono di Padilla & Rigau. I fotografi, mettendoci subito a nostro agio, sono riusciti a realizzare scatti molto naturali.

edu-marta-112

Ti piace l’abito di Marta? Sai che puoi chiedere un appuntamento presso la boutique più vicina. Buona ricerca! Lasciati ispirare da altre spose come  Darya, Poppy o Pat.


Mar 27, 2015

Abiti da sera per invitati. L’abito ideale per un matrimonio di sera

Di Juliet Polilova, dal blog Russian Doll, LoveHunter.

Siete state invitate a un matrimonio che si svolgerà di sera? Congratulazioni! Siete davvero fortunate, perché avrete la rara occasione di indossare il vostro vestito più scintillante senza pensare che sia eccessivo, e brillerete come una pietra preziosa per tutta la serata! Dunque passiamo alla parte più divertente: la scelta dell’abito!

Per prima cosa vi consiglio di dare un’occhiata a tutti gli abiti ricchi di ornamenti e ricami: paillette, cristalli, fili metallici, perle, perline, e così via. Va bene tutto ciò che luccica e brilla: eventi come questo non capitano certo tutte le settimane, e voi dovete assolutamente essere le regine della serata! Un prezioso abito da cocktail Pronovias lungo fino al ginocchio sarebbe proprio l’ideale. Date un’occhiata ai modelli Amor e Alysa e indossateli con un paio di stiletto semplici, ma eleganti, e una clutch dello stesso colore.

 

Picture1

 

Siete invitate a un matrimonio di sera e volete presentarvi con un abito nero? Perché no? La magia della notte vi permetterà di giocare con effetti ottici e dettagli. Per esempio, per mettere in mostra la bellezza delle vostre gambe evitate le gonne corte e optate per abiti con spacchi profondi o trasparenze, davvero trendy in questa stagione. Indossando un abito elegante e sensuale come Nina e Nela non passerete di certo inosservate: il nero vi consentirà di sbizzarrirvi con gli accessori e mettere in evidenza il make-up e l’acconciatura.

 

Picture 2

 

In alternativa potreste optare per un abito in due pezzi, che snellisce la figura e ne accentua la femminilità, con una linea orizzontale che evidenza la vita e uno stile color block. L’abito Napea vi trasformerà in vere principesse con l’accostamento dei colori crema e fucsia, il top con taglio dritto e la lunga gonna da ballo: una scelta perfetta per una calda notte d’estate, non pensate anche voi? Per l’autunno o l’inverno, scegliete una gonna lunga di seta nera abbinata a un top ricamato in una delicata tonalità pesca, come il modello Nagrid.

 

Picture 3

E chi ha detto che deve essere un abito? Gli abiti a tuta delle ultime collezioni non sono certo inferiori agli abiti da sera per eleganza e stile! In questo caso occorre seguire solo un consiglio: scegliete un modello lungo morbido al fondo, i pantaloni palazzo sono un must questa stagione. I modelli Nelia e Nisela sembrano proprio fatti per esaltare la vostra bellezza, facendovi risaltare fra le altre. Per i gioielli scegliete una collana vistosa o un paio di orecchini lunghi, aggiungete un make-up naturale ed è fatta: sarete le regine della serata! 

Picture 4

 

Di Juliet Polilova, dal blog Russian Doll, LoveHunter.


Mar 21, 2015

L’abito di Andrea

La storia di Andrea e Luis inizia come un film di inizio Duemila: piano medio, ragazzo sul divano con il portatile. Piano medio: ragazza alla scrivania col suo computer. Una connessione a Internet e iniziano a chattare. Piano americano: ragazzo e ragazza si incontrano per la prima volta il 19 aprile 2002. Dodici anni dopo, il 19 aprile 2014, Andrea e Luis festeggiano il loro dodicesimo anniversario di fidanzamento pronunciando il fatidico “Sì”. “Ricordo ancora quando Luis veniva a prendermi all’uscita di scuola e passavamo i pomeriggi insieme a passeggiare… sono passati tanti anni ma siamo ancora innamorati come il primo giorno” ci racconta Andrea.

Andrea y Luis_492

Andrea è fashion blogger di Distinct by Andrea, e inevitabilmente ha aggiunto la sua personalità e il suo buon gusto allo stile del suo matrimonio.

Per l’abito, ha scelto il modello Ubago, della collezione Pronovias 2013, dal taglio principesco e linee ampie ed eleganti.

_C4A2543 _C4A2542 _C4A2550

Ci piace anche il tocco vintage utilizzato per coprire le braccia: un cardigan di angoretta che Andrea conservava dall’infanzia. “La nonna me l’aveva fatto per la Prima Comunione, un ricordo prezioso che conservo con tenero affetto e che mi sta ancora bene. Le maniche forse sono un po’ corte, ma per un effetto a tre quarti è perfetto”.

Un altro particolare che denota lo stile personalissimo di Andrea sono le scarpe: un paio di ballerine in seta intessuta con fibbia impreziosite da cristalli e suola in cuoio. Eleganza pari terra. “Sono già abbastanza alta e desideravo stare comoda tutto il giorno, senza dovermi cambiare le scarpe. Ho scelto quindi il modello Chips di Roger Vivier nella tonalità del rosa”.

_C4A2558

Per quanto riguarda i gioielli, per gli orecchini la sposa ha scelto piccoli cerchi in oro bianco e diamanti di Be a Princess. Tra i capelli, invece, tre piccoli fermagli floreali a creare una morbida acconciatura.

Per lo styling Andrea si è affidata a a Jaume Soler di BO Barcellona e per il make-up ad Ángela Cunill. “Preferivo un’acconciatura raccolta perché la parte posteriore dell’abito meritava un certo protagonismo e perché cercavo qualcosa di dolce e semplice. Ho scelto quindi un’acconciatura sbarazzina, con boccoli e corona floreale. Anche il make-up doveva essere appena accennato e sobrio: mi sono fatta consigliare da Ángela e il risultato è stato impeccabile”.

Andrea y Luis_094

Lo straordinario e preparatissimo team di Flowers by Bornay è stato incaricato del bouquet. Una scelta perfetta che aggiunge colore e dolcezza all’outfit nuziale. “Volevo un bouquet diverso, che attirasse l’attenzione e non passasse inosservato, ma che fosse allo stesso tempo quasi un’estensione dell’abito.” Il team di Flowers by Bornay ha preparato uno splendido bouquet colorando fiori di diversi tipi con gli spray. “In questo modo si ottiene un risultato che va oltre i semplici bouquet da sposa: fiori, materiali sintetici e colori spray creano uno stile personalissimo e riconoscibile, carico di energia e allo stesso tempo delicato”.

Andrea y Luis_377 Andrea y Luis_255 Andrea y Luis_137

Per la cerimonia e il ricevimento la coppia ha scelto la Finca Mas Llombart, nella zona di Barcellona.

Andrea y Luis_110 Andrea y Luis_300 Andrea y Luis_098 Andrea y Luis_099

 

Fotografia di: Norma Grau

Ti piace l’abito di Andrea? Se cerchi un abito dalle linee semplici e dalla gonna voluminosa come quello di Andrea, scopri i modella della collezione Costura 2015, come ad esempio Barcaza, Balder oppure Ontario. E se vuoi provarli, ricorda che puoi fissare un appuntamento presso la boutique a te più vicina.

 


Mar 18, 2015

Le leggi della scienza

Di Amma Adjubi-Archibald dal blog Beyondbeyond.com, lovehunter

 

L’universo è governato da regole e leggi, come la legge di gravità, la legge di Hubble sull’espansione cosmica e molte altre.  Anche l’universo del matrimonio è regolato da regole che riguardano l’abito da sposa.  Oserei affermare che la prima di queste leggi sia indossare un abito Pronovias, ma lo darò per scontato visto che siete su questo sito.

Visto che state per acquistare un magnifico abito Pronovias, vi indicherò dieci regole sull’abito che vi aiuteranno nella vostra scelta.

Law-Number-1

Regola 1

Non cercate di essere trendy 

Alcuni pezzi del mio guardaroba fanno ridere fino alle lacrime, tanto da rischiare la disidratazione; li guardo, scuoto la testa, perdono me stessa e li metto via.  In genere sono proprio i capi bizzarri a essere “trendy”; io li chiamo gli spaventapasseri del guardaroba e ormai sono adatti solo per carnevale.  Questa è una regola molto importante da ricordare per la scelta dell’abito.

Il vostro abito, come voi, deve essere un classico senza tempo; non dovete sentirvi obbligate a scegliere un determinato stile solo perché tutti gli altri lo fanno. Nel vostro grande giorno dovrete essere la migliore versione di voi stesse, senza per forza uniformarvi agli altri.  Dovete esaltare l’unicità della vostra bellezza!

 Law-Number-2

Regola 2

Presentatevi un negozio al naturale, come il giorno in cui siete nate

Amo il make-up, è un bugiardo capace di far credere al mondo che ho dormito 8 ore, non ho brufoli e le mie guance hanno un colorito roseo naturale.  Tuttavia, una delle cose che detesto è vedere gli abiti macchiati di trucco.  Se desiderate che la boutique si innamori di voi, evitate di truccarvi.  Per il gran giorno potete ritoccarvi il viso come preferite, ma per acquistare l’abito è meglio essere al naturale.

 Law-Number-3

Regola 3

Scegliete un “dress circle”

In inglese, il termine “dress circle” indica una parte esclusiva del teatro, dove si ha la visuale migliore e l’accesso è limitato.  Anche voi avete il diritto di avere un “dress circle”.  un gruppetto di donne accuratamente selezionate a cui è consentito l’accesso esclusivo alle prove dell’abito; scegliete amiche divertenti, sincere e che vi sostengano.  Per evitare troppe opinioni contrastanti è preferibile avere un gruppo limitato di persone. In questo caso le dimensioni contano e anche la boutique ve ne sarà grata.

 Law-Number-4

Regola 4

Non lasciate la lingerie al caso

Non credo negli esercizi addominali, viva gli Spanx! Se desiderate andare all’altare indossando un intimo contenitivo è una buona idea indossarlo già durante le prove dell’abito.  Vi aiuterà dandovi un’idea precisa dell’effetto, in modo da capire se sono necessarie modifiche o se dovrete cambiare lingerie.

Law-Number-5

Regola 5

Siate egoiste e fatevi un selfie

Attualmente i selfie non godono di buona fama e vengono associati a persone narcisiste, Kim Kardashian e manie egocentriche.  Tuttavia, in un’era digitale come la nostra è un’ottima idea scattare un selfie dell’abito (dopo aver chiesto il permesso); in questo modo potrete ricordare come vi sta e chiedere consiglio anche a chi non ha assistito alle prove.

 Law-Number-6

Regola 6

Lasciate un margine per le modifiche

Se vi siete prefissate un budget per l’abito, non dimenticatevi di lasciare un margine per le modifiche.  Sentitevi libere di fare domande, così potrete avere un’idea del costo totale.

 Law-Number-7

Regola 7

Evitate il week-end

I fine settimana sono ideali per restare a casa, a letto e con un buon brunch e non per provare abiti. Se puoi, organizza i tuoi appuntamenti per cercare il tuo abito da sposa durante la settimana, sono giorni più tranquilli e sentirai di meno la pressione. Hai molto più tempo per vedere tutte le opzioni disponibili però chiaro, se non puoi durante la settimana, un’altra opzione è quella di avere già un’idea dell’abito che vuoi provare e puoi dedicare il fine settimana solo agli ultimi ritocchi.

 

Law-Number-8

Regola 8

Tempo e luogo

C’è un tempo e un luogo per tutto, quindi per scegliere l’abito tenete in considerazione la temperatura e la location.  Non ha senso scegliere un abito pesante per un matrimonio sulla spiaggia e bisognerebbe evitare che la pelle d’oca compaia come special guest nelle foto del vostro matrimonio invernale. Il grande giorno dovrete essere bellissime, ma non scordate la comodità e la praticità.

 Law-Number-9

Regola 9

Il numero fortunato non esiste

Potreste innamorarvi del primo abito che provate e sceglierlo, oppure trovarlo alla 19a prova.  Non dovete scegliere il primo abito che vedete e neanche prendervela con voi stesse perché siete riuscite a trovarlo solo al numero 29.  Provate tutti gli abiti che desiderate, ma tenete a mente mio consiglio: se iniziano a sembrare tutti uguali significa che ne avete provati troppi.

 Law-Number-10

Regola 10

Qualsiasi cosa indosserai sarai bellisima

Non lasciar che l’ossessione dell’abito prenda il controllo su tutto il tuo matrimonio. È una parte del matrimonio, non tutto, ricordalo!

 

Di Amma Adjubi-Archibald dal blog Beyondbeyond.com, lovehunter


Mar 11, 2015

Diademi e tiare per la sposa

Núria González  @100vestidos

Il post di oggi è davvero speciale: voglio infatti parlarvi dei miei complementi da sposa preferiti: i diademi e le tiare, utilizzando come foto di riferimento quelle del mio abito da sposa, ovvero il modello Petunia della collezione Costura.

Dopo aver provato l’emozione unica di aver scelto il mio abito da sposa, era già chiaro che non desideravo decorazioni particolari né complementi, ma volevo solo trovare qualcosa che aggiungesse luminosità al mio viso e alla pettinatura. E l’opzione migliore era proprio un diadema o una tiara. Come orecchini indossavo dei piccoli diamanti di famiglia e un anello più vistoso coordinato, sempre con un diamante al centro.

_MG_8411

Boda Nuria y Gonzalo 042

 

Il diadema, come potete vedere dalle foto, aggiungeva un tocco di personalità all’acconciatura, illuminando e facendo risplendere il mio viso. Inoltre, si abbinava perfettamente all’abito poiché non ne diminuiva il protagonismo. Scegliendo i complementi per il giorno del nostro matrimonio dobbiamo fare attenzione a individuare quegli articoli che diano personalità e bellezza facendo risaltare l’abito.

tiaras y diademas pronovias collage

 

Se indossate dalla sposa, le tiare simboleggiano speranza e raffinatezza, aggiungendo all’outfit un tocco di glamour. La prima cosa da fare è scegliere il proprio abito da sposa. Dopo aver vissuto quel momento magico si può passare a cercare la tiara perfetta, quella che si abbina perfettamente all’abito e alla pettinatura. Un altro aspetto da considerare è la dimensione della tiara stessa, che deve essere equilibrata rispetto al volto: se hai un viso piccolo, l’ideale è una tiara o un diadema semplice e di dimensioni ridotte. Se invece hai un viso più ampio puoi optare per modelli più grandi e ricchi di particolari. Pronovias offre una vasta collezione di tiare, diademi e decorazioni per i capelli: tutti articoli ricchi di gemme preziose e confezionati con fili d’argento, perle e cristalli.

Buona giornata!

Núria González  @100vestidos